Al fine di contrastare il fenomeno del lavoro irregolare nel settore dell’edilizia, nel Decreto Semplificazioni (D.M. n. 143 del 25/06/2021), viene varato un nuovo sistema per la verifica dell’adeguatezza dell’incidenza del costo del lavoro nelle lavorazioni edili sia pubbliche, senza alcun limite di valore,  o private di importo superiore a 70.000 euro e restano escluse le aree territoriali colpite dagli eventi sismici del 2016, per quest’ultime bisogna fare riferimento a specifiche

Con il messaggio 14 ottobre 2021, n. 3495, l’Istituto Previdenziale fornisce chiarimenti in merito al requisito di inattività lavorativa per l’erogazione dell’assegno mensile di invalidità, di cui all’articolo 13 legge 30 marzo 1971, n. 118, come modificato dall’articolo 1, comma 35, legge 24 dicembre 2007, n. 247. La Corte di Cassazione ha affermato che l’inattività lavorativa non costituisce una mera condizione di erogabilità dell’assegno ma determina un elemento costitutivo del diritto alla prestazione. Dunque, lo svolgimento

  Dal 01 gennaio 2021 la quarantena covid, che per il 2020 era stata equiparata a malattia, non potrà più essere soggetta allo stesso trattamento.  Messaggio Inps  Lo stesso Istituto con il messaggio n. 2842 del 6 agosto 2021 denuncia che “relativamente alla suddetta tutela non sono state previste ulteriori proroghe, considerato che il recente decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, all’articolo 9, ha apportato modifiche al solo comma 2-bis dell’articolo 26,

  Dal 1° luglio 2021 decorrono i nuovi livelli reddituali e i nuovi importi per l’Assegno per il Nucleo Familiare, elaborati dall’Istituto e resi noti con il Messaggio INPS 17 giugno 2021, n. 2331. Per quest’anno, dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021, i lavoratori potranno ottenere le maggiorazioni previste dall’art. 5, Decreto Legge 8 giugno 2021, n. 79, pari a 37,50 euro per ciascun figlio, per i nuclei familiari fino