L’evoluzione dell’HR Manager all’epoca del coronavirus.

L’HR Manager un profilo che con lo Smart Working ha modificato il proprio ruolo. Vediamo come.

In questi ultimi tre mesi abbiamo visto uno stravolgimento dell’impostazione del lavoro, siamo passati dalla scrivania in ufficio, alla scrivania a casa, tutti o quasi, in smart working. In questo articolo non ci soffermiamo su i pro e i contro dello smart working, ma sul ruolo strategico che svolge l’HR manager nell’ambito di quello che è considerato l’inizio di un cambiamento radicale dell’impostazione del lavoro, ma anche del rapporto datore di lavoro verso il dipendente e viceversa,

Parliamo di tutto questo con Nicholas Bollini Sales and Marketing manager di Dynaset, azienda leader nel settore gestionali HR.

Buongiorno Nicholas e grazie per aver dato la disponibilità, in questo momento così particolare e unico, il vostro gestionale evohrp ha dato supporto al settore HR?
Buongiorno a voi, certamente infatti evohrp ancora in tempi non sospetti forniva degli strumenti che permettevano di decentralizzare le attività del settore HR. A maggior ragione dopo il lockdown e le conseguenti norme, con evo è possibile lavorare con professionalità da casa.

Quale supporto deve offrire un gestionale come evohrp ad un manager HR per affrontare al meglio il cambiamento?
Al giorno d’oggi abbiamo tutti gli strumenti tecnologici. Evo è dotato anche di una app che permette di lavorare anche tramite cellulare. Un gestionale come evohrp deve fornire all’HR manager un pannello di controllo facile, intuitivo, veloce. L’Hr manager ha a disposizione tutti gli strumenti per continuare a supervisionare l’attività dei proprio dipendenti.

La grande novità di questo periodo è lo smart working, ma un manager HR come deve affrontare la gestione del capitale umano a disposizione?
Mai come in questo periodo, L’HR manager dovrà cambiare modo di approcciare il lavoro del proprio team. Se fino a poco tempo la professione dell’Hr manager fungeva anche da controllo, ora è necessario motivare i propri dipendenti all’ottenimento dei risultati.

Bisogna cambiare la mentalità delle 8 ore lavorative, e iniziare a ragionare per obiettivi.

Questo nel futuro ma anche oggi, è sicuramente fondamentale e L’HR manager ha gli strumenti per valutare le performance dei propri dipendenti.

Ultima domanda: alla luce degli ultimi avvenimenti come vedi il ruolo strategico di HR nel futuro?
Sicuramente il processo di digitalizzazione è stato molto accelerato dal covid, per questo bisogna dotarsi di strumenti tecnologicamente avanzati, che permettano realmente di mettere in pratica lo smart working in maniera efficiente. 

Grazie per la disponibilità Nicholas.

Per maggiori informazioni sui servizi per la gestione delle risorse umane rivolgerti a noi contattandoci al seguente link.

Ti è piaciuto questo articolo?

Media / 5.